Restauri Como di Monica Capuano

Affresco del XVI sec. raffigurante l’Annunciazione

Palazzo Affreschi – facciata di edificio in P.za Beltrame a Palanzo (Co)

Stato di conservazione

L’affresco raffigurante l’Annunciazione è posto sulla facciata di un edificio residenziale, ed è diviso in due parti dall’arco del portone d’entrata, portando la lieta novella a coloro che vi passavano attraverso. Nella parte sinistra dell’ingresso l’affresco è completamente mancante, lì era dipinta la figura dell’Arcangelo Gabriele; mentre sul lato destro campeggia l’icona della Vergine Maria in contemplazione. La superficie pittorica rimasta è ancora leggibile e in modesto stato di conservazione.

L’intervento di restauro ha inoltre rivelato una serie di figure poste all’interno nell’intradosso dell’arco a sesto acuto, delle quali si ignorava l’esistenza.

Interventi di restauro

Dopo aver valutato lo stato di conservazione dell’affresco e la resistenza della superficie pittorica ai successivi interventi, si è proceduto nel seguente modo:

  • Pulitura della superficie dipinta a secco mediante spugna wishab per eliminare la polvere superficiale; successivamente solo in alcune parti è stata eseguita una pulitura mediante impacco con arbocell e carbonato di ammonio lasciato in posa 15 minuti, operazione che ha permesso di far risaltare i valori cromatici dell’affresco e di pulire quelle parti che erano state vandalizzate con uno spray di colore blu.
  • La pulitura dell’intradosso dell’arco è stata eseguita a secco con spugna wishab e bisturi, ed ha messo in luce la presenza di affreschi molto interessanti, raffiguranti degli angioletti con strumenti musicali e due puttini inginocchiati, posti alternati tra loro. Tutte le figure poggiano su un basamento costituito da elementi di fattura goticheggiante, su cui è visibile la scritta XRM P M, che sta per Christum per Mariam.
  • Il consolidamento è stato puntuale e localizzato, effettuato mediante infiltrazioni con siringhe e materiale compatibile alla muratura.
  • Eliminazione delle due stuccature in cemento che erano a contatto con il dipinto, le quali oltre ad essere realizzate con materiale non compatibile alla muratura originale, disturbavano la visione d’insieme dell’affresco.
  • Stuccatura con malta della bio-calce, leggermente pigmentata, allo scopo di armonizzare la zona neutra con la parte affrescata
  • L’integrazione pittorica è stata minima e finalizzata rendere l’affresco più leggibile
css.php